XXI Congresso della Società per il Diritto delle Chiese Orientali

Università degli Studi di Bari – Dipartimento di Giurisprudenza Centro di Ricerca “Renato Baccari”

Facoltà Teologica Pugliese Istituto di Teologia Ecumenico-Patristica “San Nicola”

insieme a

organizzano il Convegno

Leggi particolari e questioni attuali nelle Chiese 

Bari, 10 – 13 Settembre 2013

PROGRAMMA
Martedì, 10 settembre

Aula Magna Aldo Moro – Università di Bari
Piazza Cesare Battisti, 1

Sessione di apertura

Presiede: Prof. Nicola Colaianni

9,30: Saluti delle Autorità

10.00: Prof. Peter Szabo, Questioni fondamentali sulla legislazione particolare: teoria e pratica

11.00: Coffee Break

11.15: Prof. Gaetano Dammacco, Il dialogo tra le Chiese e le religioni per la costruzione di una società democratica in Albania

12.15: Discussione

Auditorium Legione Allievi Guardia di Finanza di Bari
Viale Europa, 97

13.00: Lunch

Presiede Prof. Pablo Gefaell

16.00: Prof. Varghese Koluthara, Il diritto particolare della Chiesa sui iuris siro-malabarese

17.00: Prof. Theodoros Giangou, I principi fondamentali della nuova Costituzione della Chiesa Ortodossa di Cipro

18.00: Discussione

19.00: Cena

Mercoledì, 11 settembre

Auditorium Legione Allievi Guardia di Finanza di Bari
Viale Europa, 97

II Sessione

Presiede Prof. Spyridon Troianos

9.30: Prof.ssa Eirini Christinaki, L’attuale disciplina del Monastero di S. Giovanni a Patmos

10.15: Prof. John Faris, Il diritto particolare della Chiesa maronita

11.00: Coffee Break

11.15: Prof. Andrei Psarev, Il diritto vigente della Chiesa ortodossa russa

12.00: Discussione

13.00 Lunch

Presiede Prof. John Faris

16.00: Dott. Kyr Elie Haddad, Il diritto particolare della Chiesa melkita

16.45: Prof. Emanuel Tavala, La Chiesa ortodossa rumena tra tradizione e transizione

17.30: Prof. Ioan Pop, Disciplina della Chiesa sui iuris rumena

18.30: Discussione

19.00: Cena

Giovedì, 12 settembre

Auditorium Legione Allievi Guardia di Finanza di Bari
Viale Europa, 97

III Sessione

Presiede Prof. Thomas Nemeth

9.30: Prof. Lorenzo Lorusso, Il diritto particolare delle circoscrizioni ecclesiastiche bizantine in Italia

10.15: Prof. Michael Kuchera, La Chiesa sui iuris bizantina-rutena

11.00 Coffee Break

11.15: Prof. Paul Luniw, Il diritto particolare della Chiesa sui iuris ucraina

12.00: Discussione

13.00 Lunch

Presiede Prof.ssa Eva Maria Synek

16.00: Prof. Astrid Kaptjin, La legge particolare sui cattolici orientali affidati alla cura pastorale dei Gerarchi di un’altra Chiesa sui iuris

16.45: Prof. Radu Carp, Autonomia della Religione: abbiamo davvero bisogno di un quadro unitario? L’illusione dell’applicazione dei Diritti Umani come arbitri tra cultura e religione

17.30: Prof.ssa Carmela Ventrella, Chiesa universale e chiese sui iuris: dimensione rituale e unità di fede

18.30: Discussione

19.00: Cena

Venerdì, 13 settembre

Auditorium Legione Allievi Guardia di Finanza di Bari
Viale Europa, 97

IV Sessione

Presiede Prof. George Grigorita

9.30: Prof. Konstantinos Papageorgiou, Il diritto privato dei monaci ortodossi nel territorio ellenico

10.15: Prof. Iulian Constantinescu, Il problema giuridico attuale dei Sindacati dei Chierici nella Chiesa ortodossa in Romania

11.00: Coffee Break

11.15: Assemblea generale della Società

12.00: Presentazione dei progetti di ricerca

13.00 Lunch

Venerdì, 13 settembre

16:00 Visita al Centro Nicolaiano (Basilica, Museo, etc.)

Aula Magna “E. Nicodemo”, Bari
Piazzetta Bisanzio e Rainaldo, 15

Sessione Conclusiva

18,00: Prof. Raffaele Coppola

19:30 Cena offerta dalla Comunità Domenicana nel cortile della Basilica

SFILATA DI MODA ECOSOSTENIBILE NANAEEL BY NANAALEO

Sono ben 10 le proposte arrivate in Comune di Capurso a seguito dell’avviso pubblico per la concessione di contributi e patrocini per le iniziative della stagione estiva di Capurso Cultura 2013.  Tutte assolutamente meritevoli. In otto hanno superato il punteggio minimo di ammissione.

Il progetto presentato da Apulia Onlus è uno di questi.

Il giorno 3 settembre 2013 alle ore 21:00 nella Villa Comunale di Capurso si è svolta la SFILATA DI MODA ECOSOSTENIBILENANAEEL BY NANAALEO.

Questa della sfilata di moda crediamo sia una iniziativa che nel corso degli anni potrebbe essere riproposta con la collaborazione delle boutique del paese. Oppure si potrebbe dare spazio ad un concorso per giovani stilisti. Obiettivo della proposta è quello di coinvolgere i ragazzi con diverse mansioni dalle modelle alle truccatrici e alle acconciatrici. Non si è trattato di organizzare una sfilata comune. Infatti, abbiamo voluto che fossero i ragazzi, piuttosto che i professionisti del settore, a svolgere i ruoli necessari alla riuscita della sfilata, magari con la supervisione di qualcuno più grande e più esperto,  con l’intento di responsabilizzare al lavoro i giovani.

 

Nana’e’el by Nanaaleo – Clotherapy( terapia del vestire)

La prima collezione moda che NANA’E’EL by Nanaaleo propone, presentata al pubblico per la prima volta durante AltaRomaModa 2011, si chiama “Clotherapy”, terapia del vestire.L’abito che indossiamo non manifesta solo bellezza esteriore, ma acquista un valore più profondo, che va all’interno del vestito stesso.In un momento storico in cui ogni giorno dobbiamo fare sempre di più i conti con i problemi ambientali, l’inquinamento del pianeta, la nostra salute, non possiamo non considerare ogni aspetto della nostra società, in funzione di un cambiamento vitale per la natura e per noi stessi.È per questo che la base di questa collezione sta nella scelta dei tessuti e dei colori, tutti biologici, ecologici e naturali.Non è certamente la prima volta che si parla di ecologia e biologico nel campo della moda, ma credo bisogna diffondere sempre più consapevolezza rispetto a questo argomento, visto che passiamo la maggior parte del nostro tempo vestiti!Come reagiremmo se sapessimo che i tessuti che indossiamo derivano dal petrolio, e che i coloranti usati per i vestiti che sono a contatto con la nostra pelle, contengono nichel, altre metalli pesanti e sostanze tossiche? Questo è il secolo delle allergie e delle intolleranze, ci siamo chiesti il perché? Perché tutto ciò con cui siamo in contatto, dall’aria che respiriamo a quello che mangiamo, ai cosmetici che quotidianamente usiamo, contiene sostanze tossiche per il nostro organismo. In questo elenco non è da escludere l’abbigliamento, e finalmente anche ricerche scientifiche cominciamo a diffondersi riguardo a questo tema, considerando l’abbigliamento come una ulteriore possibile causa di intossicazione. L’impatto che un abito può avere sulla persona è molto più di quello che spesso si pensa.NANA’E’EL by Nanaaleo propone alla donna un modo di vestire divertente e colorato, per sentirsi meglio nei propri vestiti, sapendo che l’energia che essi emanano, non solo non ci fa del male, ma anzi ci aiuta! Che un abito non è la cosa più superficiale che mostriamo, ma che è profondo e vivo, ancor più quando si fonde con la nostra persona.