6 e 7 Aprile 2019

6/7 Aprile 2019

Iniziativa benefica a favore della Caritas Albania
06 e 07 aprile presso la Chiesa Mater Ecclesiae in Bari
Raccolta di: vestiti (nuovi) alimenti a lunga conservazione e materiale didattico (quaderni/cancelleria)

Al fianco degli Apulici, oltre alle giovanissime promesse musicali, numerosissime realtà associative come il Rotar Act Club Bari, il Rotary Club Mediterraneo e l’Associazione Amici di Cuore, rappresentati rispettivamente dall’Avvocato Jacopo Metta e dall’Ing. Angelo Lobefaro, e la Croce Rossa Italiana Comitato Provinciale di Bari rappresentata dal Dott. Vito Attolico.

 

VI Convegno Nazionale “Sicurezza, Legalità, Sviluppo: il dialogo euro-mediterraneo”

Nei giorni 30 NOVEMBRE e 1 DICEMBRE nella prestigiosa Aula Magna dell’Ateneo di Bari si svolgerà

VI Convegno Nazionale Sicurezza,Legalità e Sviluppo :

il dialogo EURO-MEDITERRANEO

Parteciperanno :
Parlamentari, Docenti universitari, Magistrati, Ordini professionali, Associazioni e Forze dell’Ordine confrontarsi con grande rigore scientifico alternandosi in una vera e propria maratona culturale per riflettere sui temi di grande attualità.

#ApuliaOnlus #SLS

 

Clicca qua per il programma : Programma VI Convegno SLS

ORDINI RELIGIOSI E ORDINI EQUESTRI

ORDINI RELIGIOSI E ORDINI EQUESTRI A BARI PER PARLARE DEL LORO MESSAGGIO DI PACE E ATTUALITÀ

Si è svolto a Bari il 29 settembre, presso il centro polifunzionale dell’Università di Bari – ex palazzo delle Poste, un seminario, promosso dall’Associazione Apulia Onlus dal titolo: Ordini Religiosi e Ordini Equestri: natura e attualità del loro messaggio di pace e solidarietà.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Cliccando sulle foto è possibile ingrandirle a dimensione reale

IV CONVEGNO NAZIONALE SICUREZZA LEGALITA’ E SVILUPPO: EVOLUZIONE E PROSPETTIVE A 100 ANNI DALLA GRANDE GUERRA

Galleria

Questa galleria contiene 16 foto.

Per il quarto anno consecutivo l’Università di Bari ospiterà il Convegno Nazionale “SICUREZZA, LEGALITÀ E SVILUPPO” organizzato dalla Associazione APULIA Onlus, in partnership con la sezione Puglia della Associazione Ex Allievi della Scuola Militare “Nunziatella” e con il Devolution Club. … Continua a leggere

III^ edizione del Convegno “Sicurezza, Legalità e Sviluppo: analisi e prospettive per la crescita del territorio”

Anche quest’anno, la città di Bari, nella prestigiosa sede dell’Aula Magna del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli studi “Aldo Moro”, il 28 e 29 novembre, ospita il III Convegno Nazionale “Sicurezza Legalità Sviluppo: analisi e prospettive per la crescita del territorio”.

Il convegno, giunto alla sua terza edizione, è organizzato dall’Associazione Apulia ONLUS, in collaborazione con l’Associazione ex Allievi Scuola Militare Nunziatella – Puglia, dal Devolution Club e dal Centro Studi di Ricerca “Renato Baccari”. Lo stesso è oramai diffusamente riconosciuto ed apprezzato come importante momento di riflessione e confronto su tematiche di grande attualità, grazie anche alla partecipazione di prestigiosi rappresentanti delle Istituzioni, del mondo Accademico, degli Ordini Professionali e delle Associazioni.

Ufficiali di Forze Armate e delle Forze dell’Ordine, Magistrati, Docenti Universitari, professionisti si confrontano, infatti, su temi quali la sicurezza e la legalità, nella consapevolezza della loro imprescindibilità per lo sviluppo e la crescita del territorio con l’intento di proporre, in ultima analisi, soluzioni che possano rilanciare lo sviluppo del territorio, specie delle aree del Mezzogiorno.

In particolare vediamo che il comitato scientifico, in continuità con il passato, ripropone la tripartizione tematica delle precedenti edizioni: la prima sessione è, infatti, dedicata al diritto alla sicurezza, quale presupposto irrinunciabile per l’esercizio di tutti i diritti costituzionalmente riconosciuti. Diritto che si incardina nel più ampio principio di legalità, trattato nella seconda sessione, alla base dell’ordinato vivere civile e dello sviluppo della persona umana e del suo contesto sociale, tema quest’ultimo con il quale si chiude la terza sessione.

Uno spazio conclusivo ma non meno importante è dedicato alla politica, con  i suoi rappresentanti nazionali, regionali e locali, per la funzione di indirizzo che da essa deve necessariamente promanare.

Il convegno, quindi, grazie alla sua formula, che punta a creare una sintesi tra conoscenze e professionalità eterogenee, rappresenta un importante momento di confronto il cui elevato valore scientifico è attestato, anche, dai numerosi crediti utili per la formazione permanente rilasciati dagli Ordini di: Avvocati, Dottori Commercialisti, Notai e Revisori Contabili di Bari, dall’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro” (dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche.

Infine, ricordiamo che il convegno è dedicato ai due fucilieri di marina Salvatore Girone e Massimiliano Latorre ai quali l’Associazione APULIA ONLUS non ha mai fatto mancare la propria solidarietà organizzando numerose iniziative finalizzate a mantenere alta l’attenzione dei media e dell’opinione pubblica.

Federica Castello

 

II^ edizione del Convegno “Sicurezza, Legalità e Sviluppo: analisi e prospettive per la crescita del territorio”

L’Associazione Apulia Onlus organizza la II^ edizione del Convegno “Sicurezza, Legalità e Sviluppo: analisi e prospettive per la crescita del territorio”, nel quale Istituzioni, mondo Accademico, Ordini Professionali e associazioni del terzo settore si confrontano in due giornate di studio.
Il Progetto di sviluppare una piattaforma di interscambio culturale, contenitore di saperi e di idee, nasce da un gruppo di giovani professionisti, impegnati nello studio, nella ricerca e nel sociale consapevoli che i diritti alla sicurezza e alla legalità costituiscono i principali fattori strategici per affermare solide politiche di sviluppo e di crescita del nostro territorio.
Il Convegno mantiene, anche in questa edizione, la sua tradizionale architettura, pur introducendo significativi elementi di novità. I lavori si aprono con la sessione dedicata alla sicurezza, quale presupposto irrinunciabile per l’esercizio di tutti i diritti costituzionalmente riconosciuti: diritto che s’incardina nel più ampio principio di legalità, sviluppato nella seconda sessione, a cui è orientato l’agire sociale di un ordinamento e che detta le “regole del gioco” che garantiscono, in via esclusiva ed imprescindibile, lo sviluppo della persona umana e del suo contesto sociale.
Si chiude, quindi, con quest’ultima terza sessione la riflessione tecnica che lascia il passo, infine, alla politica con il compito di riassumere la sua funzione istituzionale di indirizzo e guida.
L’edizione di quest’anno, nondimeno, presenta alcune innovazioni: la sessione sulla sicurezza, infatti, si articola in due momenti, uno dedicato alla sicurezza esterna, ed uno a quella interna. Tale scelta è stata dettata dalla rilevanza degli avvenimenti di attualità, innescati dalla cosiddetta “Primavera Araba” e dai successivi processi di transizione costituzionale, nei Paesi che si affacciano sul bacino del Mediterraneo.
Ulteriore elemento di novità è l’introduzione di uno spazio dedicato a giovani studiosi e professionisti, che potranno contribuire, con i loro interventi, a sviluppare proposte e soluzioni.
In tale prospettiva, il Convegno persegue l’obiettivo di affrontare, con cadenza annuale, l’evoluzione delle tematiche relative alla sicurezza, alla legalità e allo sviluppo del territorio, con l’ambizioso traguardo di diventare riferimento culturale per enti pubblici, privati ed opinione pubblica.
Ciò nella considerazione che l’impegno per affermare migliori condizioni di sicurezza e legalità nelle aree più critiche del Mezzogiorno deve restare una delle priorità nell’azione ordinaria dello Stato, nell’impiego di risorse comunitarie aggiuntive, ma anche nell’azione delle Regioni, degli Enti Locali e degli organi di vigilanza.

Un ringraziamento dovuto, infine, all’Associazione Ex Allievi Scuola Militare Nunziatella e al Devolution Club, nelle persone dei Presidenti i Professori Raffaele Coppola ed Alessandro Torre, che hanno condiviso il Progetto, partecipando attivamente all’organizzazione dello stesso; nondimeno, a tutti gli illustri relatori che, con i loro interventi, hanno qualificato scientificamente le giornate di studio.